Cos'è il Progetto Autodifesa Rosa?

L’A.N.S.I.España, nello spirito dei suoi principi fondanti che comprendono l’assistenza morale, culturale, sportiva, ricreativa ed economica, nonché la solidarietà sociale ed il mutuo soccorso, in collaborazione con l’autorità consolare, con la comunitá autonoma di Canaria, con il Comune di Granadilla di Abona e le autonomie locali, opera nel territorio per creare opportune iniziative nelle materie attinenti alla vita sociale e culturale, con particolare riguardo alla partecipazione dei giovani, alle pari opportunità, all’assistenza sociale e scolastica, alla formazione professionale, al settore ricreativo, allo sport e al tempo libero della comunità residente nella circoscrizione, e al fine di agevolare il suo inserimento.

preview

L’obiettivo del progetto “Progetto Autodifesa Rosa” è quello di far chiarezza, in tema di difesa personale femminile dai 12 anni, a partire dal problema della violenza proponendo una soluzione efficace attraverso un percorso formativo completo, appositamente concepito, che tratti la difesa personale in tutti i suoi aspetti. Non ci sono distinzioni di età in quanto tutte sono potenzialmente a rischio, in particolare le categorie sensibili quali le adolescenti. La comunità femminile in Tenerife è stata vittima di aggressione, circa 30.141 (dati Istituto Spagnolo di Statistica) che è sprovvista di una adeguata preparazione.

Lo scopo del progetto è quello di fornire le basi di autodifesa personale in caso di attacchi violenti, furti o scippi.

Sono stati istituiti corsi con durata di 3 ore settimanali per 10 settimane, per ognuno di esso il numero dei partecipanti è di circa 15 allievi, il progetto ha durata annuale.

Il sevizio viene gestito sull'isola di Tenerife nel comune di Granadilla de Abona, localitá San Isidro presso la nostra sede sita in Calle Anaga 15.

La nostra associazione ha le capacità operative e professionali necessarie avendo già tenuto il primo corso da Valontari Militari in riserva e titolati, congedati e/o in riserva della categoria Sottufficiali appartenenti a codesta Associazione.

Il percorso formativo prevede le seguenti fasi: LA PREVENZIONE - L’APPROCCIO – LO SCONTRO FISICO.

LA PREVENZIONE, mira alla acquisizione di idonei comportamenti tattico-difensivi ed insegna l’analisi delle aree di rischio nonché i vari livelli di attenzione.

In questa fase di APPROCCIO si insegnano le varie tipologie di aggressione raffrontate con il loro grado di pericolosità ed il loro fine, i segni premonitori, gli inganni e le trappole preparate dall’aggressore e la dissuasione verbale.

LO SCONTRO FISICO Nell’ultima fase vengono insegnate tecniche atte a neutralizzare l’attacco svincolandosi rapidamente dall’aggressore per allontanarsi senza indugio e trovare riparo.